273 Navigator a Roma e nel Lazio

reddito do cittadinanza navigator30.000 euro l’anno contratto biennale, non serve esperienza ma una laurea in una delle discipline elencate.


Ma chi è il Navigator?

Il navigator è una nuova figura professionale richiesta dal decreto del Reddito di Cittadinanza (RdC)2019

E cosa fa il Navigator?

Il suo compito principale è quello di seguire il disoccupato che prende in carico nei Centri per l'Impiego fino all'assunzione in un posto di lavoro.
Quindi coloro che beneficiano del RdC sono seguiti dal Navigator, che li assiste nella ricerca di un posto di lavoro e ne facilita anche l’incontro con i datori di lavoro, controlla che tutte le attività proposte siano svolte nei modi e nei tempi stabiliti. Questo perché tutti quelli che usufruiscono del RdC siglano un patto per il lavoro che prevede la disponibilità immediata al lavoro con un centro per l'impiego o un'agenzia di lavoro.
Per cui è compito del navigator è strutturare i percorsi individuali necessari all’inserimento e al reinserimento nel mercato del lavoro. Ma si occupa anche, in merito proprio al patto per il lavoro, di fare un colloquio di orientamento con i singoli candidati per valutarne le esperienze e competenze lavorative, per poi individuare le offerte di lavoro più consone al candidato. E’ sempre compito del navigator suggerire ai disoccupati se ci sono i presupposti attività autonome, imprenditorialità o l’avvio di una piccola impresa spiegando tecniche, strumenti e possibili aiuti.

Ma i compiti di un Navigator non finiscono qui …..
Il navigator può valutare se il beneficiario del reddito di cittadinanza ha bisogno di percorsi di formazione e riqualificazione, oppure di aggiornamenti professionali che permettano una ricollocazione del candidato sul mercato del lavoro. Un'altra mansione è quella di controllare il beneficiario del RdC che, per continuare a ricevere il RdC deve rispettare degli obblighi come: la frequenza delle attività di formazione, l'accettazione di una delle prime tre offerte di lavoro congrue, e lo svolgimento di almeno 8 ore settimanali in progetti e lavori socialmente utili per la comunità.

Arriviamo all’assunzione, come fare?

Chi assumerà i Navigator e come?
Si stima che serviranno circa 10.000 professionisti per supportare l'introduzione del reddito di cittadinanza. Tuttavia l'assunzione di navigator sarà graduale, in base alla disponibilità di fondi e di infrastrutture per poter integrare un numero così elevato di nuove risorse. Ecco quindi come si svolgerà la selezione dei navigator del reddito di cittadinanza.
3.000 navigator lavoreranno tramite contratto di collaborazione per l'Agenzia Nazionale per le Politiche Attive per il Lavoro (ANPAL). L’ANPAL Servizi è una partecipata, e non ha bisogno di seguire l'iter del concorso pubblico per la selezione del proprio personale. I 3.000 navigator collaboratori dell'ANPAL Servizi saranno quindi selezionati tramite la raccolta di candidature sul sito internet, in seguito alla pubblicazione degli avvisi di selezione i candidati verranno poi valutati in base al curriculum, ad una prova scritta di preselezione e ad un colloquio di lavoro.


Quanto guadagna un navigator?

Lo stipendio dei navigator si aggira intorno ai 30mila euro lordi all’anno, cioè tra i 1.700 e i 1.800 euro netti al mese. La retribuzione del navigator prevede inoltre un bonus fino a 300 euro lordi mensili, a titolo di rimborso forfettario delle spese per l’espletamento dell’incarico, come spese di viaggio, vitto e alloggio

Le principali mansioni di un navigator sono:

• Effettuare un bilancio delle competenze del singolo disoccupato beneficiario del RdC
• Preparare un percorso individuale di inserimento / reinserimento nel mercato del lavoro
• Supportare la ricerca autonoma del lavoro del candidato
• Fornire informazioni sui processi di avviamento di un'attività autonoma
• Preparare un percorso individuale di formazione professionale
• Controllare l'assolvimento degli obblighi previsti dal Patto per il lavoro e dal Patto di Formazione

Requisiti e Formazione

Laurea magistrale in Economia o Giurisprudenza o Sociologia o Scienze Politiche o Psicologia o Scienze della Formazione. Formazione accademica in materie umanistiche ed economico-giuridiche. Può risultare molto utile possedere una buona esperienza pregressa nel settore delle risorse umane e delle politiche attive del lavoro, ad esempio maturata in ruoli come selezionatore, Recruiter, HR Manager, Head Hunter e Career Coach.
Per l'assunzione dei navigator RdC, c’è un bando ANPAL dove è previsto un test a risposta multipla di 10 quesiti per ogni ambito, per un totale di 100 quesiti con 100 minuti a disposizione per rispondere. In seguito verranno stilate per ogni provincia le graduatorie in base al punteggio ottenuto. In caso di parità verrà preferito il candidato con il miglior voto di laurea e se c’è un’ulteriore parità sarà scelto il candidato più giovane.

Gli ambiti in cui vertono i quesiti sono:

• Cultura generale
• Quesiti psicoattitudinali
• Logica
• Informatica
• Modelli e gli strumenti di intervento di politica del lavoro
• Reddito di cittadinanza
• Disciplina dei contratti di lavoro
• Sistema di istruzione e formazione
• Regolamentazione del mercato del lavoro
• Economia aziendale