Lavorare in Banca di Credito Cooperativo di Roma

Sede centrale: via Sardegna 129 Roma

Descrizione Aziendale

La Banca di Credito Cooperativo di Roma è nata nel 1954 a Finocchio, allora piccolo paese agricolo alle porte della città, grazie all'impegno di 38 soci.

All'epoca il nome della banca che conosciamo oggi era Cassa Rurale ed Artigiana dell'Agro Romano. Da quel momento è stata fatta molta strada e ora la banca opera soprattutto nel Lazio e in provincia de L'Aquila.

Soprattutto negli ultimi anni ha incorporato diverse Banche di credito cooperativo, diventando la casa madre. Ha 135 agenzie e 20mila e 200 soci, per un patrimonio totale di oltre 500 milioni di euro. I dipendenti sono circa 1.200. La sua mission è quella di collegare alla mera logica d'impresa l'impegno verso il sociale, classico di una cooperativa.

Il direttore generale, nominato nel 2010, è Mauro Pastore. Oltre alle due sedi centrali di Roma, esiste una rete distributiva suddivisa in 6 zone di competenza che gestiscono le singole agenzie (Roma Centro, Roma Est, Alto Lazio, Lazio Sud, Lazio Litorale e Abruzzo). Per tenere costantemente aggiornati i portatori d'interesse, il Credito Cooperativo pubblica un trimestrale che fa segnare come tiratura circa 20mila copie.

La Banca fa parte del sistema del Credito Cooperativo, formato da 426 banche locali dislocate su tutta Italia con 4.172 sportelli. Ogni banca è associata in Federazioni locali che a loro volta vanno a costituire la Federazione nazionale (detta Federasse). Anche se la sede centrale della banca si trova in via Sardegna 129 a Roma, gli uffici operativi sono dislocati in viale dell'Oceano Indiano 13/c a Roma (zona Eur).

Opportunità di impiego:

La Banca accetta solamente autocandidature da inviare con l'apposita compilazione del modulo dedicato presente sul sito.

Risorse per lavorare con Banca di Credito Cooperativo di Roma
Sito Principale
Candidature

Cerca le offerte di questa azienda su: